Parco Levante ha un defibrillatore semi-automatico,
un dispositivo in grado di effettuare la defibrillazione
delle pareti muscolari del cuore in maniera sicura.

L’apparato è stato acquistato e donato alla struttura, attraverso il contributo spontaneo di amici e parenti di Giuseppe Ambrogio, detto “Pino”, tragicamente scomparso nell’agosto 2015 per arresto cardiaco.

Un gesto di civiltà prima di tutto, quello della famiglia Ambrogio, un modo, utile a tutta la comunità, per rendere omaggio ad un uomo che ha dedicato la sua vita alla famiglia e agli amici, ma anche l’occasione per sensibilizzare la cittadinanza alla necessità di dotare il territorio di questi apparecchi salvavita.

“Abbiamo circa tre minuti per salvare la vita di una persona in arresto cardiaco – afferma la moglie del compianto “Pino” – ma nessun medico del pronto intervento riesce ad arrivare sul posto in tre minuti e a fare tutte le manovre necessarie, per questo il defibrillatore deve essere ovunque, in ogni luogo di aggregazione, proprio come il Centro Commerciale Parco Levante, pur nella speranza che non si presenti mai la necessità di utilizzarlo”.

L’uso del dispositivo da parte dei primi soccorritori (la gestione e il controllo del funzionamento è affidato alla SVS Pubblica Assistenza di Livorno, impegnata da tempo nella diffusione delle pratiche di rianimazione cardiopolmonare anche mediante l’utilizzo dei defibrillatori; un attività svolta dai Soccorritori e dal personale Medico della SVS e sostenuta con le donazioni ed il 5 per 1000), permetterà di operare con molto tempismo in situazioni in cui la celerità dell’intervento può risultare fondamentale per salvare la vita del paziente, affinché il procedimento di defibrillazione sia efficace è necessario infatti che venga eseguito in tempi brevissimi.

Il defibrillatore, è stato posizionato nell’area ristorazione del Centro Commerciale, all’interno di un apposito totem, in posizione di grande visibilità.

Nella struttura transitano migliaia di persone ogni giorno, per lo shopping e il passeggio, e la presenza di questo apparecchio salvavita, può garantire un tempestivo e spesso determinante intervento.

Grande soddisfazione giunge, infine, dagli Operatori e dalla Direzione del Centro Commerciale – loro stessi si sentono, da oggi, certamente un poco più sicuri – ed hanno voluto ringraziare pubblicamente gli amici e la famiglia Ambrogio per aver pensato alla comunità Livornese attraverso la nostra struttura commerciale, che ricordiamo, è ubicata nei pressi dell’uscita Livorno Sud, della variante Aurelia.

foto4
foto3
foto1
804 View

Leave a Comment